Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La frittata! Due papere di Adàn condannano il Cagliari

Grande prova dei rossoblù contro la Juventus vanificata da due clamorosi errori del portiere spagnolo. La Juventus vince 4-1

Condividi su:

Ultima gara del girone d'andata. Al Sant'Elia va in scena Cagliari-Juventus. Lopez sceglie Pinilla in coppia con Sau in attacco. Adàn tra i pali preferito "all'infortunato" Avramov. Rossettini e Astori guidano la difesa, Pisano a destra, Murru a sinistra. Centrocampo a tre: insieme a Daniele Conti giocano Dessena ed Ekdal. Il trequartista è Cossu, le punte come detto Sau e Pinilla.

La cronaca della gara:

Il Cagliari parte aggressivo e concentrato provando a non dare spazio alla manovra juventina e cercando di fare la partita come anticipato ieri in conferenza stampa da Lopez.
La squadra di Conte prova comunque a forzare e sfondare, il Cagliari è bravo, chiude bene e riparte in velocità.
Sesto minuto, tiro di Pirlo da fuori, palla lontana dai pali e bordata di fischi per il fuoriclasse bianconero.
I ritmi sono alti, la partita è piacevole, la Juve cresce con il passare dei minuti, il Cagliari risponde in maniera brillante. Cossu, Sau e Pinilla mettono in apprensione la retroguardia degli ospiti.
Spinge il Cagliari, punizione di Conti, tiro di Pisano sulla respinta della barriera ma Sau è in fuorigioco.
20' Cagliari in vantaggio: il cross è di Cossu, palla che finisce sui piedi di Pinilla che da pochi passi punisce Buffon.
24', ancora su cross sugli sviluppi di un corner Conti incorna la palla che sfiora la trasferta. Ora il Cagliari è padrone del gioco, riconquista palla e si propone costantemente in attacco. La Juve appare confusa e frastornata dal gran ritmo imposto dai rossoblù.
Al 28' Pinilla calcia un gran tiro, Buffon respinge in tuffo.
Al 30' la doccia fredda per il Cagliari. Llorente di testa infila all'incrocio il gol dell'immeritato pareggio. È 1-1.
Il Cagliari non ci sta, Buffon è miracoloso su Dessena, la partita è davvero molto bella.
Al 40' Vidal calcia forte ma Adàn para sicuro.
La Juventus cresce, Tevez ha una buona occasione ma calcia male se pur praticamente indisturbato dentro l'aria di rigore del Cagliari.
Passa un minuto ed è Lichtsteiner a fallire un'altra grande occasione a pochi passi dalla porta sarda. Il primo tempo si conclude senza recupero. È parità, 1-1.

Inizia la ripresa. Non ci sono cambi. Si riparte dal risultato di 1-1.
Il ritmo di gioco cala, la Juventus cerca la via del gol, i rossoblù resistono giocando con ordine ma con meno compattezza rispetto alla prima frazione di gioco.
La partita diventa nervosa, Cossu rimedia il giallo per un fallo ai danni di Vidal.
Al 10' ci prova Tevez, Adàn controlla sicuro.
Passano due minuti, ancora Tevez, ancora attento e sicuro Adàn.
17', fiammata del Cagliari: indecisione della retroguardia bianconera, per poco Cossu prima e Pinilla poi, mancano il gol.
Lopez manda in campo Ibarbo al posto di Sau, Conte risponde richiamando in panchina Pirlo per Marchisio.
Insiste in avanti la squadra di Conte che però risulta spesso imprecisa. Dall'altra parte bene Cossu e Pinilla che tengono in allarme la retroguardia della Juventus. Al 27' Adàn combina la frittata. Tiro non irresistibile di Marchisio, sbaglia il tempo il portiere rossoblù che nel tentativo di respingere la palla la butta in rete. È vantaggio Juve.
Il Cagliari crolla e tre minuti più tardi arriva il terzo gol: la difesa isolana sbaglia tutto e Llorente a porta vuota infila Adàn.
Non è finita. Al 34' papera di Adàn che non trattiene il più facile dei palloni. Lichtsteiner non crede ai suoi occhi, raccoglie e sigla il gol del 4-1.
Pinilla perde la testa, Guida lo espelle. Non succede più nulla. La Juve vince per 4-1 al Sant'Elia.

Le formazioni:

Cagliari (4-3-1-2): Adan; Pisano, Rossettini, Astori, Murru; Dessena, Conti, Ekdal; Cossu; Pinilla, Sau.. All.: López.

Juventus (3-5-2): Buffon; Cáceres, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Tévez, Llorente. A disp.: Storari, Rubinho, Ogbonna, Peluso, Pepe, Padoin, Marchisio, Vučinić, Giovinco, Quagliarella. All.: Conte.

Reti: 20' pt Pinilla, 30' pt Llorente, 27' st Marchisio, 30' st Liorente, 35' st Lichtsteiner

Arbitro: Guida

Condividi su:

Seguici su Facebook