Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Cagliari stai attento!

Al Sant'Elia arriva il Sassulo. Servono i tre punti in quello che diventa il primo scontro salvezza della stagione

Condividi su:

Quattordicesima giornata di campionato. Il Cagliari di Diego Lopez dopo aver conquistato un punto prezioso a Roma contro la capolista, ospita al Sant’Elia il Sassuolo per quella che diventa la prima sfida salvezza della stagione, il primo vero e proprio scontro diretto. Non sarà una gara facile. Gli emiliani dopo una partenza disastrosa stanno dimostrando di poter contare su mezzi tecnici e psicologici in grado di farla annoverare tra le formazioni che lotteranno fino alla fine per non retrocedere. Nessuna illusione dunque. Anche perché come bene sappiamo, il Cagliari continua ad avere diversi problemi in avanti, ha grosse difficoltà a segnare e quando c’è da impostare la manovra, fare la gara e cercare la via del gol, specie contro formazioni che si chiudono, così come molto probabilmente farà il Sassuolo, i rossoblù vanno obbiettivamente in confusione.
Lopez sta lavorando molto sotto questo aspetto, e si spera che qualcosa migliori: non ci si può sempre affidare alla giocata del singolo.

Casa Cagliari

Pinilla squalificato, Nainggolan nuovamente disponibile. Avramov intoccabile, giocherà lui tra i pali dopo la magistrale prova contro la Roma. Dubbi a centrocampo. Ekdal è nuovamente disponibile dopo il lungo infortunio ma Eriksson appare in ottima condizione, e dopo la gara di Roma, anche per lui decisamente positiva, potrebbe trovare un posto da titolare.  Non meraviglierebbe un centrocampo a tre composto da Conti, Nainggolan ed Eriksson. In difesa, tutti confermati dopo la grande prova di competenza e attenzione contro la Roma. Come detto Avramov difenderà i pali, davanti a lui Rossettini  e Astori centrali, Pisano  destra e Murru a sinistra. In linea mediana il capitano Conti affiancato dal rientrante Nainggolan e noi crediamo da Eriksson che verrà confermato. Se così non fosse, Dessena sembra comunque favorito su Ekdal che per quanto recuperato dall’infortunio non ha sicuramente minutaggio sulle gambe. Davanti dovrebbe giocare Cossu in posizione di trequartista, Sau e Ibarbo i due attaccanti.


Gli avversari

Guidati dall’ex calciatore Di Francesco, il Sassuolo, per la prima volta nella sua storia in serie A, dopo aver pagato caramente lo scotto dell’esordio nella massima seria, ora, gioca bene, esprime un buon calcio, non è un buon cliente. 13 punti in classifica, appena uno in meno dei rossoblù, frutto di 3 vittorie, 4 pareggi e 6 sconfitte. 15 gol fatti, ben 28 quelli subiti a dimostrazione che il reparto più vulnerabile è certamente quello difensivo. Vengono da una brillante ed importante e non semplice vittoria casalinga per 2-0 contro l’Atalanta. In precedenza hanno pareggiato 1-1 in casa della Roma, vinto in casa della Samp per 4-3. Da tre turni i neroverdi attraversano un buon stato di forma e un buon momento. In trasferta giocano bene e risultano pericolosi grazie alle prestazioni di giocatori come Schelotto e degli ex rossoblù Bianco e Marzoratti. Non male Magnanelli e Marrone. La fantasia di Zaza e Kurtic insieme alla forza fisica di Farias fanno dell’undici emiliano una formazione da prendere davvero con le molle.
 

I precedenti

Tra Cagliari è Sassuolo non esistono precedenti, neppure in Coppa Italia, neppure in amichevole. La storia tra le due formazioni è dunque ancora tutta da scrivere.

Le probabili formazioni

Cagliari (4-3-1-2): Avramov; Pisano, Rossettini, Astori, Murru; Eriksson, Conti, Nainggolan; Cossu; Sau, Ibarbo
A disp.: Carboni, Del Fabro, Ariaudo, Avelar, Eriksson, Cabrera, Ibraimi, Pinilla, Nenè. All.: Lopez

Sassuolo (3-4-3): Pegolo; Rossini, Bianco, Acerbi; Schelotto, Magnanelli, Marrone, Longhi; Berardi, Zaza, Farias
A disp.: Pomini, Rosati, Gazzola, Marzorati, Laribi, Chisbah, Missiroli, Masucci, Ziegler, Pucino, Kurtic. All.: Di Francesco

Arbitro: Fabbri
 

Fischio d’inizio: Domenica 1 dicembre 2013 ore 15:00 Stadio Sant’Elia Cagliari

Condividi su:

Seguici su Facebook