Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Cagliari che beffa! Pinilla punisce i rossoblù in pieno recupero: 2-1 Atalanta

Sconfitta immeritata per i ragazzi di Zola

La Redazione
Condividi su:

Cagliari tra poco in campo a Bergamo per la gara contro l’Atalanta. Partiamo dalle formazioni ufficiali:

Atalanta (4-4-2): Sportiello; Bellini, Stendardo, Biava, Del Grosso; Zappacosta, Cigarini, Carmona, Moralez; Pinilla, Denis. A disp.: Avramov, Scaloni, D’Alessandro, Migliaccio, Bianchi, Gomez, Masiello, Rosseti, Emanuelson, Benalouane, Grassi, Boakye. All.: Colantuono.

Cagliari (4-3-3): Brkic; Benedetti, Gonzalez, Capuano, Avelar; Dessena, Crisetig, Donsah; Sau, Joao Pedro, Longo. A disp.: Colombi, Cragno, Murru, Conti, Pisano, Farias, Barella, Husbauer, Ceppitelli, Cop. All.: Zola.

Arbitro: Orsato di Schio.

Zola sorprende tutti e torna al marchio di fabbrica rossoblù, il 4-3-1-2. Longo affianca Sau in avanti che rientra dopo il lungo infortunio dal primo minuto. E' sfida salvezza, il Cagliari vuole far punti. Riscaldamento terminato, si attendono le squadre al centro del campo.

Fascia di Capitano al braccio di Dessena. Assenza pesanti nel Cagliari che deve rinunciare ad Ekdal e Rossettini per squalifica, Cossu e Balzano per infotunio. Non c'è Ibarbo, ormai ceduto alla Roma.

Tutto pronto, Atalanta in maglia nerazzurra, Cagliari in maglia bianca. 

Partiti!

2', angolo per i padroni di casa, nessun pericolo per i rossoblù.

Ritmi lenti, l'Atalanta cerca di imporre il suo gioco, la squadra di Zola resta molto attenta e corta.

Il tecnico rossoblù incita i suoi chiama spesso la palla in favore di Longo, per ora nessun affondo sia da una parte che dall'altra.

17', grave disattenzione della difesa rossoblù: Biava stacca indisturbato e di testa insacca imparabilmente per il gol del vantaggio. 1-0 Atalanta.

20', colossale occasione per il Cagliari: Longo gira benissimo, Sportiello respinge, arriva Capuano che non riesce a metterla dentro da pochi passi disturbato da un difensore atalantino.

23', nuovo angolo per i padroni di casa: palla in mezzo, colpo di testa di Carmona e palla di poco alta.

34', nuovo pericolo per il Cagliari, altro colpo di testa e palla di poco fuori.

Momento difficile per il Cagliari che subisce gli avanti atalantini e non riesce a rendersi pericoloso.

39', nuovo calcio di punizione per i padroni di casa: batte Cigarini, esce Brkic che blocca con sicurezza.

41', calcio di punizione per il Cagliari. Batte Pedro, palle in mezzo, si salva la difesa atalantina che respinge.

44', mischia in area bergamasca, irrompe Dessena che realizza il gol del pareggio. 1-1.

45', miracolo di Berkic su Pinilla.

Il secondo tempo inizia senza cambi tra le due formazioni, l'Atalanta cerca di fare la partita, il Cagliari è pronto a rispondere.

7' Joao pedro dal limite, palla che sfiora il palo a portiere battuto.

9', ripartenza micidiale del Cagliari che va alla conclusione con Sau, para Sportiello.

10', bomba di Pinilla, strepitoso Brkic che devia in angolo.

12', nuova conclusione di Pinilla: questa volta il tiro è debole, Brkic raccoglie la palla con facilità.

Insiste l'Atalanta, il Cagliari si difende bene, i ritmi sono molto alti in questa fase di gioco.

Esce Pedro, oggi non brillantissimo ed entra Farias.

Fuori Benedetti, dentro Ceppitelli.

Nuovo campio chiamato da Zola: esce Sau, è il momento di Cop.

Crampi per Dessena ma cambi finiti.

31', Stendardo sbaglia un gol fatto a due metri dalla riga di porta. 

Il Cagliari in difficoltà con i padroni di casa che spingono e cercano la vittoria.

32', Cop dal limite dell'area: parte il tiro che esce di poco.

34', ottima azione del Cagliari sviluppata sulla sinistra: la palla arriva in mezzo, Cop calcia al volo ma la palla termina alta sulla traversa.

Entrambe le squadre cercano la vittoria, la gara è piacevole anche in questo finale.

Saranno ben sei i minuti di recupero.

Assedio finale da parte dei padroni di casa, il Cagliari tiene botta e prova a ripartire in contropiede.

49', Pinilla in gol: l'ex rossoblù punisce il Cagliari con un colpo in acrobazia.

Condividi su:

Seguici su Facebook