Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Zemanlandia è una giostra di emozioni: il Cagliari compie la rimonta “impossibile”. 2-2 al Sant’Elia

Da 0-2 a 2-2 sfiorando la vittoria nei minuti finali

La Redazione
Condividi su:

Stadio Sant’Elia – Dal nostro inviato Marco Castoni

Pochi minuti e le due squadre scenderanno in campo. Giornata estiva a Cagliari. Zeman manda in campo Pisano (che indossa la fascia da capitano), sposta Conti non ancora del tutto recuperato in panchina, Cragno di fatto promosso portiere titolare.

Le formazioni ufficiali

CAGLIARI (4-3-3): Cragno; Pisano, Benedetti, Capuano, Avelar; Dessena, Crisetig, Ekdal; Ibarbo, Sau, Cossu.

A disposizione: Colombi, Murru, Balzano, Conti, Joao Pedro, Capello, Donsah, Longo, Caio Rangel, Farias.
All: Zeman

SAMPDORIA (4-3-3): Viviano; De Silvestri, Gastaldello, Silvestre, Cacciatore; Duncan, Palombo, Obiang; Gabbiadini, Okaka, Eder.

A disposizione: Da Costa, Romero, Mesbah, Romagnoli, Marchionni, Fedato, Sansone, Bergessio, Wszolek.
All: Mihajlovic

C'è il pubblico delle grandi occasioni. Tanti i biglietti staccati oltre i 4100 abbonamenti sottoscritti.

Le squadre stanno per fare il loro ingresso in campo guidare dal direttore di gara, il Sig. Gervasoni. Tutto è pronto al Sant'Elia. Abbraccio affettuoso tra Zeman e Mihajlovic. Ora, un minuto di raccoglimento per ricordare la tragedia di Genova. 

Batte il calcio d'inizio la Samp che prova subito a fare la partita. Nel giro di un minuto i blucerchiati cadono due volte nella trappola del fuorigioco attuata dal Cagliari.

Manto erboso in splendide condizioni, semplicemente perfetto.

Non sta a guardare il Cagliari che ora si porta in avanti, la partita è subito intensa e bella. Buono l'inizio di Benedetti, nuovo fuorigioco per la Samp, ottima la linea difensiva del Cagliari.

5', grande azione in velocità del Cagliari che parte con Sau che serve Cossu sulla sinistra, traversone, arriva di testa Dessena che disturbato colpisce di testa impegnando l'estremo difensore ospite.

Capuano soffre la velocità di Okaka, il Cagliari può andare in difficoltà sulla sinistra difensiva. Intanto, nuovo fuorigioco ai danni della Samp.

13', calcio di punizione per la Samp, brivido per il Cagliari. I ritmi si abbassano, rossoblù molto attneti, blucerchiati in difficolta in fase di costruzione.

17', diagonale di Gabbiadini, para Cragno. Un minuto dopo fallo di Dancan ai danni di Pisano, scatta il giallo.

20', infortunio per il portiere della Samp: esce quindi Viviano ed entra Romero.

25', grande occasione per il Cagliari, Cossu mette dentro per Ibarbo che viene anticipato in angolo al momento del tiro. Sugli sviluppi del corner, di testa, Ibarbo sfiora il palo alla sinistra del portiere doriano. 

28', bambola difensiva del Cagliari sugli sviluppi di una punizione dal limite dei doriani: palla per Gabbiadini che mette dentro. Sampdoria in vantaggio, al Sant'Elia è 0-1.

Il Cagliari accusa il colpo, la Samp gestisce la partita, tiene costantemente in mano il pallino del gioco.

33', è attento Cragno che salva il Cagliari dal secondo gol doriano.

39', Obiang raddoppia: Cagliari 0 Sampdoria 2.

I rossoblù non riescono a rendersi pericolosi, la Samp appare solida e sicura, manca solo il recupero alla fine del primo tempo.

Finisce tra i fischi il primo tempo. Al Sant'Elia, Cagliari 0 Sampdoria 2. 

Squadre nuovamente in campo, arriva anche il dato relativo al pubblico sono ben 9250 i tifosi presenti al Sant'Elia, un centinaio i supporters doriani.

Non ci sono cambi, batte il Cagliari che orà dovrà buttarsi in avanti per cercare di riaprire la gara.

3', gabbiadini si rende pericoloso con un tiro dalla sistanza, la palla passa di poco alta sulla traversa. Passano due minuti ed è palo per gli ospiti, si accende una mischia furibonda e il Cagliari si salva dal gol del terzo gol.

Cagliari "in bambola", a dir poco imbarazzante, squadra lunghissima. Saltano gli schemi, i rossoblù provano ora il tutto per tutto. 

8', calcio di punizione per il Cagliari. Batte Cossu da posizione defilata, prova uno schema, il risultato è disastroso.

9' minuto, dentro Donsah, fuori Dessena. 

12', rigore per il Cagliari e rosso per Cacciatore che già ammonito, rovina su Ibarbo.

Sul dischetto si presenta Avelar: rincorsa breve, tiro potente sotto l'incrocio dei pali e palla in gol! 1-2.

Insiste il Cagliari che ora ci crede e cerca di sfuttare la superiorità numerica. Aumenta il ritmo della manovrà rossoblù, si cerca di sfruttare gli esterni ma la Samp si difende bene e cerca anche di ripartire in contropiede.

21', giù Ibarbo in aria, irrompe Pisano ma Romero respinge. Zeman manda dentro Caio Rangel, esce Ekdal.

La manovra del Cagliari è casuale, frutto più della voglia di recuperare che di manovrare con logica. Per ora i doriani controllano piuttosto bene e quando siamo arrivati al 27' gli ospiti guadagnano un calcio di punizione dal limite. Batte Gabbiadini, Cragno para.

28', ammonito anche Palombo.

Golllllllllllll! Sau, pareggio: è 2-2! Davvero un gran gol quello del sardo di Tonara. 

Cagliari in avanti a testa bassa: Donsah crea molti problemi alla difesa ospite grazie alla sua velocità e alla sua tecnica.

40', punizione per il Cagliari ma la Samp si salva. Esce Sau, entra Longo.

Giallo anche per Romagnoli che ferma Ibarbo tirandogli la maglia. 

45', corner per il Cagliari: batte Ibarbo, respinge la difesa doriana. Sono quattro i minuti di recupero. Assedio rossoblù. Gli animi si scaldano, si sfiora la rissa, è giallo per Cossu e Gabbiadini. Angolo per il Cagliari: batte Cossu, palla in mezzo e per poco non ci scappa il gol della vittoria.

Finisce così: 2-2.

Condividi su:

Seguici su Facebook