Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Verso la Fiorentina, Lopez: "In campo come dei "pazzi", ci salveremo"

"Noi ci crediamo, altri no: in debito con i nostri tifosi"

Condividi su:

Due gare, mancano due gare alla fine del campionato. Il Cagliari è alla disperata ricerca di punti salvezza. Domani al Franchi si cercherà limpresa contro la lanciatissima Fiorentina.

Una situazione delicatissima, quella che vivono i rossoblù, che dopo la bella ma sfortunata prestazione contro la Roma si giocano tutto in questi 180 minuti finali contro la Viola e poi l'Atalanta alla Sardegna Arena.

Alle 12:30, dopo la rifinitura, presso la sala stampa del centro sportivo di Asseminello, mister Lopez Incontrerà la stampa. Chi giocherà contro la compagine di Pioli, ci sarà Joao Pedro.

Restate con noi, garantiremo la diretta testuale grazie alla nostra inviata Alexandra Atzori.

Amici sportivi buongiorno da Alexandra Atzori, tra poco la conferenza stampa di Mister Lopez.

Stamani la rifinitura, tra poco la conferenza della vigilia, di pomeriggio la partenza della Toscana.

Quale modulo? Joao Pedro titolare? Tante le domande: siamo quasi pronti.

Ecco il mister, si comincia, ecco le sue dichiarazioni:

"Joao pedro? Non oosso pensare solo a lui, devo pensare alla squadra. È tornato ad allenarsi e lo ha fatto bene, poi domani deciderò. Non posso dirvi se giocherà. Difesa a quattro? Ho recuperato Pisacane e Romagna, ed è probabile che torneremo al nostro modulo; eventualmente avremo la possibilità di cambiare a gara in corso. La Fiorentina gioca bene e sta bene, ha altri obiettivi e l'abbiamo già affrontata. Impostano con tre difensori e in fase di non possesso fanno il 4-4-1-1. Pioli è molto bravo a farli giocare.

Entrambe le squadre hanno due obiettivi importanti, noi la salvezza e loro l'europa league. Noi come squadra e società ci crediam , e non è una frase fatta. Domenica abbiamo fatto una prestazione importante e per salvarci dobbiamo ripeterla. Abbiamo corso tanto e bene e vedendo i ragazzi allenarsi so che si sono allenati bene, dobbiamo essere ottimisti e pensare che saremo noi a salvarci.

Deiola ha fatto una partita importante ma l'hanno fatta tutti. Anche contro il Torino lui aveva giocato bene e gli altri noi. Però, nonostante la buona prestazione di domenica, dobbiamo ricordarci che non è bastato. Dobbiamo migliorare e per migliorare dobbiamo fare gol, ci siamo allenati tanto in settimana sotto questo aspetto.

Sau e Farias stanno bene, così come tutti gli altri attaccanti. Loro, come gli altri, devono migliorare sottoporta e domani secobdo me saremo in grando di reggere il campo e restare in partita, cercando di far male all'avversario. Attraverso questa cose possiamo arrivare alla salvezza. Noi ci crediamo, anche se c'è gente che non ci credo. Noi ci crediamo perchè vediamo la squadra tutti i giorni.

È sempre importante avere i tifosi dalla nostra parte e siamo in debito con la nostra gente. Dobbiamo crederci fortemente, non sono solo parole e questo dovremo dimostrarlo sul campo. È quello che vogliamo fare domani. Dovremo essere dei "pazzi" in campo, nel calcio contano le motivazioni e la nostra motivazione è la salvezza. Dobbiamo far punti attraverso una prestazione importante.

Dobbiamo pensare a salvarci e pe sare che se la squadra fa lo stesso tipo di partita di domenica possiamo farlo. Adesso siamo un punto sotto gli altri, ma noi dobbiamo pensare a noi stessi. Domenica eravamo nella stessa situazione e abbiamo fatto una grande gara. I tre nomi? Non voglio dare vantaggi all'avversario e preferisco non darli.

Il cuore e la determinazione sono fondamentali, e la squadra può metterli in campo. Ieri il presidente era qui con noi, ci è vicino e ci crediamo tutti insieme. E questa è la cosa importante. Se il gruppo unito possiamo farcela. Penso che il tifoso del cagliari creda nella salvezza e l'unico modo per far ricredere gli scettici è fare risultato e giocare come domenica. Dobbiamo dare alla gente i "fatti".

Condividi su:

Seguici su Facebook