Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Lopez: "Contro il Chievo contano i punti"

"Giocano Cragno, Joao Pedro e Barella"

Condividi su:

Vigilia di Chievo-Cagliari. Dopo l'allenamento del mattino, Lopez incontra la stampa alle ore 13:00 presso lo Store del Largo Carlo Felice. Di pomeriggio la partenza verso Verona.

Amici sportivi, buongionro da Alexandra Atzori. Tra poco la conferena di Mister Lopez.

Chi in campo contro il Chievo? Come sta la squadra? Faragò pronto per giocare dal primo minuto? Farias nuovamente in campo? Cambio modulo? Tanti, davvero tanti i temi in ballo. Restate con noi.

Ancora qualche minuto d'attesa. 

Ecco il mister, si comincia. Ecco le sue dichiarazioni.

Partiamo da quello che ci ha lasciato la gara di domenica. Secondo me è stato un punto importantissimo  ma è una gara lasciata a metà perché non ci siamo mossi bene nel non possesso,  abbiamo fatto pochi tiri e nel secondo tempo non abbiamo giocato bene.  Avremmo  potuto fare molto di più,  l'ho detto anche oggi ai ragazzi.  Domani sarà  una gara così,  dovremo essere concentrati e determinati,  attenti sulle palle inattive a favore e contro,  sappiamo che dobbiamo migliorare.  Domani contano i punti.  Cigarini?  Di lui non parlo, è inutile dire che è importante è che detta i tempi  alla squadra.  Ma non l'abbiamo,  inutile parlarne.  Chi lo sostituirà?  Domani lo vedrete.

Farago è recuperato, si è allenato con noi sia ieri che oggi.  Romagna rimane a casa,  ha una distorsione  alla caviglia. Gli altri ci sono tutti.  I tre nomi?  Cragno,  Joao  e Barella,  domani vedremo dove giocherà.

Quando volevo attaccare ho messo Joao a centrocampo.  Non è detto che domani lo usi in modo diverso.  Domenica ha giocato sempre lì e ha dato tanta qualità. Voi probabilmente non vedete la differenza ma secondo me può  fare tutti e due i ruoli.  Lui probabilmente preferisce giocare davanti ma secondo me può  fare molto,  molto bene a centrocampo.

Domani sarà  una parità molto difficile anche perché  il Chievo non fa punti da molte gare,  sarà una gara difficile,  non solo perché  è uno scontro diretto ma anche perché  loro sono in crisi e perche  per noi è una gara importante  per fare punti.  Dobbiamo migliorare quando abbiamo la palla,  non dobbiamo fare come domenica nel secondo tempo,  soprattutto  perché non affrontavano una squadra molto più forte di noi.  Dobbiamo fare la gara.

Il Chievo è una squadra che sa giocare questo  tipo di partite,  ha giocatori di esperienza che sanno come affrontare questo tipo di gare,  come quella contro il Genoa. Conosco bene il loro modulo e loro lo applicano nel modo giusto perciò dobbiamo stare attenti.  In settimana abbiamo lavorato su tante varianti.

Abbiamo provato il 3-4-1-2 ed è una delle cose che possiamo fare.

Han sta lavorando come gli altri attaccanti e vedrò quando inserirlo.  Lo sto conoscendo e penso avrà  la sua opportunità,  come le stanno avendo gli altri.  Barella non deve essere paragonato ad altri giocatori,  Cigarini per esempio,  perché sono due giocatori diversi.  Niccolò  sta facendo la mezzala ma può  migliorare. Può  fare il regista e può  migliorare tanto,  ma ha altre caratteristiche.

Stiamo cercando di migliorare anche la fase offensiva.  Sono contento quando gli attaccanti segnano e dobbiamo metterli nelle condizioni migliori, per esempio contro il Sassuolo non l'abbiamo fatto,  ma anche loro devono muoversi meglio.  In difesa fa piacere non prendere gol,  ma dobbiamo migliorare e dobbiamo,  in generale,  cercare di fare risultato.  E fare risultato significa migliorare in tutti i settori.

La classifica bisogna guardarla sempre ma ora siamo in una buona posizione. È un momento importante  del campionato  e bisogna cercare di non fare errori,  abbiamo provato a giocare nel primo tempo ma nel secondo abbiamo fatto errori.  Stiamo affrontando questo momento con determinazione.

Condividi su:

Seguici su Facebook