Nandez ovunque, Olsen miracoloso: Simeone gol! Le pagelle rossoblù

Il successo del Cagliari sulla Spal per 1-0 grazie al gol del Cholito

pubblicato il 23/06/2020 in Il Borsino Rossoblù da Michelangelo Corrias
Condividi su:
Michelangelo Corrias
2019

Olsen: 6,5. Lanciato a sorpresa al posto di Cragno, nel primo tempo è disturbato dal sole, ma la prima parata la fa a inizio ripresa. Non deve buttarsi troppo, ma è spettacolare (e anche un pizzico fortunato) su Cerri nel finale.

Walukiewicz: 6. Gioca 90' buoni, ma si perde Cerri che però grazia i suoi ex compagni. Sufficiente.

Pisacane: 6. Serata abbastanza tranquilla per lui, contiene Petagna & Co. senza troppi affanni. Lucido quando serve, nettamente meglio del Pisacane di Verona. Esce a 20' dalla fine per un problema. Dal 72' Cacciatore: 6. Grande chiusura su un'iniziativa di Fares, per il resto ordinaria amministrazione.

Klavan: 6. Un po' lento nei movimenti, soffre qualche folata della Spal ma non crolla.

Mattiello: 6,5. Alla prima da titolare col Cagliari, spinge sulla catena di destra e si fa valere anche nei recuperi. Uno dei più propositivi dei sardi. Dal 72' Ragatzu: 6. Zenga butta nella mischia anche lui. Si costruisce un'occasione importante ma Vicari lo chiude. Entra bene e magari avrebbe potuto giocare un po' di più.

Rog: 6,5. Si inventa una punizione nel primo tempo che Letica schiaffeggia fuori dalla linea di porta. Poi si fa ammonire per una brutta entrata, che lo condiziona un po'. Prova a dare la scossa con qualche percussione, ma non va molto lontano. Suo lo zampino nel gol del Cholito.

Nandez: 6,5. Si fa male dopo neanche due minuti e si teme il peggio. Poi però rientra in campo, da guerriero qual è. Le dà e le prende, e si porta a casa anche un giallo. Corre tanto e mette in mezzo qualche cross dei suoi. È ovunque. 

Ionita: 5,5. Un po' sottotono, forse paga la stanchezza di due gare consecutive nel giro di pochi giorni. Cerca di dare il suo contributo in fase di non possesso, ma al Cagliari mancano i suoi inserimenti. Dal 66' Birsa: 5,5. Impalpabile, non sortisce l'effetto sperato da Zenga.

Pellegrini: 6. Si propone come sempre in avanti a sinistra, dove cerca di sfondare, ma senza troppi risultati. Nella ripresa prova la volée e va pure vicino al gol. Dal 66' Lykogiannis: 6. Un Pellegrini più difensivista. Basta così.

Joao Pedro: 6. Agisce da raccordo tra centrocampo e attacco, come una volta. Nel primo tempo si segnala per qualche bella apertura e un paio di dribbling. Poi si spegne progressivamente, fino però all'assist per Simeone. Dal 94' Carboni: S.V. Esordio assoluto per lui in Serie A.

Simeone: 6,5. Isolato dal resto dei compagni, un copione visto più volte. Nel secondo tempo impegna Letica con un rasoterra velenoso. Ma come succede agli attaccanti, basta un pallone per capovolgere tutto, e al 93' ecco il gol dell'1-0. 

Zenga: 6. Mette in campo la miglior formazione possibile. La reazione al ko contro il Verona c'è stata, i cambi gli danno ragione. Riporta i tre punti a Cagliari dopo mesi e mesi di astinenza. Per ora va bene così.