Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

S.O.S. gol

Crisi in attacco per il Cagliari che non riesce più ad essere incisivo come prima

Condividi su:

Era dalla gara con il Brescia, il 25 agosto 2019, che il Cagliari non restava a secco di gol. Dopo 17 giornate il reparto offensivo rossoblu fa cilecca per la seconda volta, ma, a differenza della prima giornata, questo non è un caso.

Se è vero che contro la Juventus i sardi hanno preso due legni, è altrettanto vero che non c'è stata nessuna occasione da gol nitida, e le volte in cui la squadra di Maran si è affacciata dalle parti dell'area bianconera si contano sulle dita di una mano. La Juve è la Juve, soprattutto in casa, ma determinati segnali si erano già intravisti nelle gare precedenti.

Sembra lontano anni luce il match contro la Fiorentina, dove gli isolani rifilarono il pokerissimo alla Viola di Montella, con un gioco spumeggiante e 5 giocatori diversi a segno. Partite così non sono mai state all'ordine del giorno in casa Cagliari, si sa, ma i sardi avevano abituato a una certa familiarità nel gonfiare la rete. Nelle ultime tre sfide, le reti sono state solo due, e quelle sbagliate un po' troppe, un calo significativo rispetto al periodo d'oro tra ottobre e dicembre, dove la media era di almeno due gol a gara.

Con mezza squadra ancora non al meglio fisicamente, il problema si estende a centrocampo e davanti, dove sembra tornato il vecchio Cagliari dell'anno scorso, prevedibile e monotono. Prima di gridare a un ritorno alle origini però, occorre aspettare e riflettere sul valore di questa rosa, che può essere da Europa ma non da Champions, e dunque non può giocare sempre ad alti livelli, ma il suo cammino deve passare anche per periodi come questi.

Se Joao Pedro e Simeone si inceppano, chi è pronto a sostituirli non è all'altezza, per cui durante il mercato di gennaio si dovrà fare uno sforzo economico e portare in Sardegna la punta che tanto serve a questa squadra, per allungare un attacco corto e inserire più soluzioni nello spartito di Maran. 

Condividi su:

Seguici su Facebook