Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Dessena-Cossu, nuovi percorsi e possibilità

L’avvento di Diego Lopez potrebbe prospettare per i due senatori maggiori possibilità d’impiego

Condividi su:

Tra coloro che possono vantare un’esperienza condivisa nel rettangolo di gioco con il neo allenatore rossoblù, spiccano i nomi di Daniele Dessena e Andrea Cossu. Entrambi, seppur con un arco temporale differente si avviano a chiudere la propria carriera, ciononostante ambiscono a lasciare un ulteriore segno nella storia della formazione isolana.

Una vicenda, quella del Cagliari, che deve fare i conti con una situazione delicata ed in grado di designare scenari impensabili solo un mese fa. La scelta di affidare il compito di traghettare l’equipaggio verso acque più calme e sicure è ricaduta su un capitano di mille battaglie, ma che nei panni di tecnico induce molteplici riflessioni a seguito di esperienze, vedi Bologna e Palermo tutt’altro che fortunate.

Diego Lopez ha affermato di conoscere la ricetta necessaria per far bene, ma soprattutto si è professato più maturo e maggiormente sicuro nella gestione di coloro che hanno condiviso con lui diverse esperienze nei campi d’Italia. Non desterebbe eccessivo stupore tuttavia, il ricorso a due interpreti navigati, che hanno imparato ad apprezzare il valore della maglia rossoblù nel corso degli anni. Valori appartenenti indiscutibilmente a Dessena e Cossu, che mai come in questi momenti saranno chiamati ad infonderli e trasmetterli agli altri componenti della rosa.

Un insegnamento che si esplica nella quotidianità, ma che potrebbe trovare maggiore spazio anche sul prato verde. Dessena scalpita al fine di trovare spazio in mediana, mentre Cossu alle prese con qualche acciacco, quando ritroverà la piena condizione, si candida ad un ruolo sulla trequarti o in cabina di regia, utile a donare maggiori idee ad una squadra fortemente involuta.

Il match che vedrà il Cagliari affrontare la Lazio, darà le prime indicazioni circa la direzione intrapresa da un Lopez che, determinato e deciso nel vedere una squadra grintosa e che lasci da parte eccesive paure, potrebbe volgere lo sguardo verso un duo che non sembra intenzionato a rimanere seduto in panchina ad osservare lo scorrere degli eventi.

Condividi su:

Seguici su Facebook